Alla luce del Sole

Concorso 2016

 

Il concorso nasce dall’attività del Movimento Donne di Confartigianato Imprese di Milano Monza e Brianza che dal 2011 presenta una mostra di prototipi realizzati dalle imprenditrici artigiane su progetto di affermati designer, nell’ambito della settimana del Fuorisalone di Milano. L’iniziativa ogni anno viene presentata sotto il cappello “DI donne&friends”, marchio registrato, proprietà di APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA. I progetti dell’ultima edizione sono visibili nel sito www.didonne.net. Durante il Fuorisalone 2016 (esposizione presso la Fabbrica del Vapore di via Procaccini, 4 dal 12 al 17 aprile 2016), in continuità con le scorse edizioni, verranno prodotti e esposti i manufatti ideati da un gruppo di designer di fama.
FINALITA’ Con il concorso ALLA LUCE DEL SOLE promosso da APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA, si intende dare spazio ai giovani designer che si siano appena affacciati al mondo della progettazione o siano in procinto di farlo. Finalità del concorso è mettere in contatto le imprese artigiane con il gruppo di giovani designer selezionati al fine di dare visibilità alle future leve del mondo del design. Il concorso ha l’obiettivo di selezionare 6 progetti presentati da designer, che oltre a ricevere un premio in denaro, avranno la possibilità di vedere realizzati i propri elaborati da parte di imprese artigiane. I progetti selezionati attraverso il bando di concorso verranno esposti durante la settimana del Fuorisalone di Milano del 2017.

ART. 1 TEMA E OGGETTO DEL CONCORSO Il tema di questa prima edizione è IL SOLE. I partecipanti dovranno presentare un’idea progettuale che dimostri di saper coniugare il tema del concorso con il mondo dell’artigianato e del fashion. Saranno considerati particolarmente degni di nota, la ricerca di nuovi materiali e la proposta di tipologie di oggetti funzionali alla vita all’aria aperta. Pur lasciando volutamente ampi gli ambiti di realizzazione dei progetti per consentire ai designer libertà di espressione, i progetti dovranno rientrare nelle seguenti linee di sviluppo: – complementi di arredo – componenti per il benessere in ambito domestico – complementi di arredo per esterni – accessori per la persona – vasi contenitori e piante – oggettistica per la casa

ART. 2 SOGGETTO BANDITORE APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA, con sede in Viale Stucchi 64 20900 Monza, MB – sito internet www.apaconfartigianato.it
I sei migliori prototipi ideati dai giovani designer meritevoli di uscire “alla luce del sole” saranno realizzati dalle imprenditrici artigiane e faranno il loro debutto in occasione del Fuorisalone 2017 nell’ambito di DI donne&friends 2017.

ART. 3 SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DEL CONCORSO E’ istituita presso la sede di APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA Via Giovanni Battista Stucchi, 64 Monza (MB) Tel. 039.3632306 Fax. 039.3632450 e-mail: [email protected]<wbr< a=””>>ianato.it

ART. 4 DESTINATARI DEL CONCORSO Requisiti e modalità di partecipazione, condizioni di esclusione Requisiti La partecipazione è gratuita, aperta a giovani designer dai 18 ai 35 anni di età compiuti nell’anno 2016, che sono in possesso di un diploma di laurea triennale e/o magistrale provenienti dalle Università di Architettura, Design, Scuole o Istituti di arte o design e Accademie di Belle Arti, o iscritti per l’anno accademico 2015/2016 a un Corso di Laurea triennale e/o Magistrale delle Università di Architettura, Design, Scuole o Istituti di arte o design e Accademie di Belle Arti, scuole professionali e scuole d’arte. Modalità di partecipazione Ciascun partecipante dovrà rispondere ai requisiti sopra descritti. Condizioni di esclusione Sono esclusi dalla partecipazione al concorso I membri del gruppo di lavoro di APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA e tutti coloro che abbiano preso parte alla stesura del presente bando di gara. I membri della Giuria. I collaboratori e membri delle Associazioni promotrici. I parenti sino al 2 grado, coniugi, gli affini di primo grado, i dipendenti e/o datori di lavoro delle persone di cui sopra.

ART. 5 MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE Il presente bando e gli allegati relativi sono consultabili e scaricabili ai seguenti indirizzi web: www.apaconfartigianato.it www.didonne.net La busta contenente il materiale di seguito descritto e debitamente sigillata, dovrà essere recapitata a mano o inviata tramite corriere/posta presso la Segreteria del concorso (vedi art. 3) dal 18 febbraio 2016 ed entro le ore 12.00 del 30 giugno 2016, avendo cura di consultare il sito web al fine di conoscere gli orari e i periodi di chiusura della Segreteria. Per i plichi inviati tramite posta farà fede la data di ricezione presso la Segreteria del concorso. Sul plico dovrà essere riportato il nominativo e l’indirizzo del destinatario (vedi art. 3) e la dizione “Prima edizione Concorso ALLA LUCE DEL SOLE”. Ogni altro dato o segno di riconoscimento, apposto sul plico principale o su qualsiasi altro contenuto al suo interno, saranno motivo di esclusione. I plichi saranno protocollati in forma anonima. La busta dovrà contenere: Allegato A: domanda di candidatura, con firma autografa del soggetto proponente e documento di identità in corso di validità Allegato B: autorizzazione privacy Allegato C: scheda descrittiva del progetto unitamente a minimo 2 tavole formato A3 contenenti le rappresentazioni grafiche dell’oggetto proposto (render, schizzi, fotografie d’insieme e di dettaglio, schemi d’uso, immagini evocative e tutto quanto possa concorrere alla migliore presentazione dell’idea progettuale). Per valutare la fattibilità del progetto da parte delle aziende artigiane, sono graditi anche disegni di particolari in scala 1:1 Allegato D: CD/DVD contenente file in formato digitale di tutti gli elaborati di cui sopra con le seguenti modalità: tavole in formato PDF, quadricromia, dimensione A3 e risoluzione 300 dpi Allegato A, B, C in formato PDF ART. 6 GIURIA La giuria è composta da: 1 Presidente 1 soggetto espressione dell’Associazione promotrice 1 soggetto espressione della CCIAA di Monza e Brianza 1 o più esperti all’uopo designati La Giuria si ritiene operante con la partecipazione di un minimo dei due terzi dei membri previsti e del Presidente. Il voto viene espresso in forma collettiva, valendo la maggioranza; in caso di parità, il voto del Presidente è decisivo. La relazione della Giuria viene firmata da tutti i membri al termine del lavori e copia della stessa sarà depositata presso la sede del soggetto promotore. A conclusione dei lavori verrà steso il verbale con il resoconto della Giuria e il giudizio sui progetti vincitori, garantendo di trattare con riservatezza i soli dati forniti dai partecipanti e motivatamente indicati come parte degli altri soggetti partecipanti. Nel caso in cui, per la categoria di appartenenza, nessuno dei progetti presentati venisse giudicato valido e meritevole, si potrà deliberare di non procedere all’assegnazione del premio.

ART. 7 REQUISITI E CRITERI DI VALUTAZIONE 1. Originalità e innovazione progettuale nell’uso dei materiali fino a 30 punti 2. Qualità compositiva del progetto fino a 30 punti 3. Originalità negli aspetti formali fino a 30 punti 4. Originalità nella presentazione fino a 10 punti Su un totale di 100 punti, non si riterranno meritevoli progetti che non dovessero raggiungere il punteggio minimo di 40 punti. ART. 8 LAVORI DELLA GIURIA – ESITI DEL CONCORSO – PREMIAZIONE I termini del concorso vengono così definiti: 18 febbraio 2016 – apertura concorso 30 giugno 2016 entro le ore 12.00 – termine per la consegna degli elaborati Entro 60 giorni selezione delle idee progettuali e comunicazione esiti del concorso
Entro 30 giorni dalla selezione: comunicazione esiti del concorso Entro il 31 marzo 2017 :realizzazione dei prototipi Aprile 2017: presentazione dei prototipi al Fuorisalone L’apertura delle buste e la successiva fase di valutazione avverrà entro 60 giorni dalla chiusura del concorso. L’esito del concorso verrà comunicato a mezzo raccomandata A/R ai singoli partecipanti meritevoli di premio, e a mezzo mail a tutti gli altri, pubblicando infine i risultati sui siti del soggetto promotore.

PREMIO Ai 6 designer selezionati sarà riconosciuto un premio in denaro di euro 500,00 ciascuno. Inoltre APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA provvederà a far realizzare il prototipo da una azienda artigiana. Tutti i progetti vincitori e i prototipi saranno esposti in occasione della settimana dedicata al Fuorisalone 2017. Sarà a discrezione dei soggetti organizzatori esporre anche i progetti non premiati partecipanti al concorso e organizzare eventuali eventi pubblici che verranno in seguito comunicati sui sito internet del soggetto promotore del concorso. APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA si riserva di richiedere ai vincitori eventuali approfondimenti esecutivi se necessari, in accordo con le aziende che realizzeranno il prototipo. In fase di realizzazione del prototipo, i progetti potrebbero subire delle variazioni, ove strettamente necessarie e in base alle esigenze tecniche di fattibilità. Sarà data la possibilità ai vincitori di seguire il processo di produzione, pertanto potranno concordare con le imprese, eventuali modifiche e adattamenti. In questo caso le modalità di incontro dovranno essere concordate tra l’azienda e i partecipanti stessi e dovranno essere approvate da APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA.

ART. 9 CESSIONE DEI DIRITTI Partecipando al concorso i concorrenti: – garantiscono che il progetto è inedito e si assumono personalmente ed esclusivamente ogni responsabilità rispetto al progetto presentato in relazione a eventuali violazioni di brevetti e di diritti di autore facenti capo a terzi; – garantiscono di avere la proprietà esclusiva del materiale presentato, di essere interamente titolari dei diritti di autore (copyright) dello stesso e che i diritti di proprietà e d’autore non sono gravati da alcun atto che ne limiti l’efficacia; – garantiscono di avere ottenuto il rilascio delle dovute liberatorie per le eventuali persone e/o cose riconoscibili presenti nel materiale presentato, sollevando il soggetto Banditore del presente concorso da qualsiasi conseguenza dovesse derivare dalla pubblicazione e/o utilizzo del materiale in violazione di diritti di terzi ai sensi del D.L. n. 196 DEL 30.06.2003; – accettano che i prototipi realizzati rimangano di proprietà esclusiva di APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA e si impegnano a non trasferirli ad alcuna azienda produttrice; – conservano la proprietà delle opere presentate, ma cedono a titolo gratuito al soggetto Banditore del concorso i diritti di uso illimitato del materiale, che potrà quindi essere RICONOSCIMENTO
Bando “Alla luce del sole” utilizzato senza limiti di tempo per le attività culturali promosse dallo stesso; – rinunciano al diritto di restituzione del materiale presentato; – autorizzano ai sensi del D.L. N .196 del 30.06.2003, il trattamento da parte del soggetto Banditore, con mezzi informatici e non, dei dati personali ed il loro utilizzo per lo svolgimento degli adempimenti inerenti al concorso e iniziative collegate. APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA non vanterà alcun compenso e sarà esonerata dalle contrattazioni tra progettista ed eventuale azienda produttrice, così come da conseguenti controversie che dovessero insorgere tra le parti. I partecipanti al concorso qualora fossero premiati si impegneranno a citare la formula “Premio APA Confartigianato ALLA LUCE DEL SOLE” in tutte le comunicazioni successive alla premiazione stessa.

ART. 10 RISERVATEZZA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI APA CONFARTIGIANATO MILANO MONZA BRIANZA si obbliga a mantenere riservati, a non divulgare a terzi né a utilizzare, direttamente o indirettamente, per motivi non strettamente attinenti all’organizzazione e alla realizzazione del concorso, informazioni, dati e documentazione relativi ai partecipanti di cui verrà a conoscenza durante l’organizzazione e la realizzazione dell’iniziativa.

ART. 11 CAUSE DI ESCLUSIONE Il mancato rispetto, parziale o totale, di quanto sopra prescritto dai precedenti articoli costituisce causa di irrevocabile esclusione dal concorso.

ART. 12 – CONTESTAZIONE E RECLAMI Con l’invio del materiale i partecipanti al concorso dichiarano di accettare l’inappellabilità del giudizio di merito espresso dalla Giuria ed il pieno rispetto dello stesso.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento