Progetto Moda Inclusiva

VII edizione

Quando si parla di garantire i diritti dei disabili si deve sempre pensare nel modo più ampio possibile. Soddisfare le loro necessità non consiste soltanto nella costruzione di una rampa di accesso per persone su sedia a rotelle o nella consegna di una protesi a chi ne ha bisogno. Queste misure sono fondamentali, ma non devono essere isolate.

L’inclusione totale dipende da un insieme di azioni che permettano alle persone con disabilità di sentirsi integrate nella società. Ciò significa, è chiaro, che ci siano rampe, che le ortesi e le protesi siano messe a disposizione, ma significa anche offrir loro la possibilità di fare delle scelte, di decidere dove andare e quando, di scegliere, con l’aiuto di persone senza disabilita, gli indumenti adatti per una determinata occasione.

Un modo di concretizzare questo processo, cioè, di rendere accessibili indumenti adatti, è stata la creazione di concorsi. Questa iniziativa, che sarà spiegata meglio in seguito, introduce i concetti di immaginazione e creazione. È in questo ambito che la Segreteria Statale dei Disabili ha organizzato il Concorso Moda Inclusiva che ha, ora, un’edizione internazionale.

Il Concorso Moda Inclusiva stimola i giovani stilisti a creare soluzioni che facilitino il quotidiano delle persone con disabilità. Permette, inoltre, che queste persone siano le protagoniste delle sfilate e circolino per le strade con eleganza e stile. Vestite per vivere.

Oltre all’autostima, è molto importante l’autonomia che le persone con disabilità acquistano quando hanno a disposizione indumenti che possono indossare da sole, con soluzioni che facilitano il loro quotidiano, con modellature differenziate. Per una persona con disabilità visiva è una conquista poter comprare un indumento con un’etichetta in Braille su cui trova tutte le informazioni di cui ha bisogno, come, per esempio, ricamato, scritto a Braille.

Con un inserimento maggiore delle persone con disabilità nel mercato del lavoro e nella società nel suo insieme, la questione dell’abbigliamento acquista molto importanza, anche perché, con la domanda di prodotti specifici, si crea un nuovo segmento di mercato nel settore della moda. Il progetto ha, inoltre, lo scopo di stimolare alunni e professionisti del campo della moda a specializzarsi in questo settore, oltre a quello di inserire il dibattito nel contesto della Responsabilità Sociale, richiamando l’attenzione su questo tema in modo ludico e aiutando a promuovere una società sempre più inclusiva.
Il Concorso Moda Inclusiva, realizzato dalla Segreteria Statale dei Disabili, è stato il primo ad essere realizzato in Brasile e, da ricerche svolte, è risultato inedito anche in campo internazionale con questo formato.

Il progetto Moda Inclusiva ha stimolato la creativitá di vari gruppi, come studenti, professori e persone con disabilità, oltre ad aver promosso un mercato rivolto all’ergonomia. Ha esteso il tema della disabilità a diversi gruppi della società, con la proposta di una riflessione sul comportamento, e ha fatto sorgere una moda influenzata dalla diversità, con design ispirato all’ottica del Disegno Universale. Il Disegno Universale è una risposta al movimento della società che esige efficienza e funzionalità per tutti gli individui nei vari cicli della loro vita, ed è un fattore decisivo quando l’obiettivo è la costruzione di una società per tutti, che metta al primo posto l’eliminazione delle barriere architettoniche, ambientali e estetiche.

REGOLAMENTO

Participe

“VII CONCORSO DI MODA INCLUSIVA”

1. La Presentazione

1.1 L´Assessorato ai Diritti delle Persone Disabili del Governo di San Paolo– SEDPcD rende pubblica l´apertura delle iscrizioni al “VII Concorso di Moda Inclusiva”, di carattere culturale.
1.2. Lo scopo del “VII Concorso di Moda Inclusiva” è quello di promuovere un importante dibattito sulla moda differenziata, oltre ad incentivare la creazione di nuove soluzioni e proposte concernenti l´abbigliamento per persone disabili.

2. I Partecipanti

2.1.Potrà iscriversi al “VII Concorso di Moda Inclusiva” qualsiasi studente immatricolato pressso scuole superiori o tecniche, oppure professionisti laureati in Moda di qualsiasi città o paese.
2.2. È vietata la partecipazione a pubblici dipendenti, dirigenti di organi o enti contrattanti o responsabili del bando di concorso.
2.3. I candidati stranieri, una volta superata la preselezione, dovranno recarsi al Consolato del Brasile nei loro Paesi per informarsi sulla necessità di visti.

3. Le Iscrizioni e l´Invio dei lavori

3.1.l´iscrizione del partecipante, comporta automaticamente
l’accettazione di tutti i termini di questo Regolamento.

3.2. Le iscrizioni avranno inizio il 26 febbraio 2015 e si concluderanno entro e non oltre alle ore 23: 59 del 31 luglio 2105.

3.3. La domanda di iscrizione del partecipante verrà fatta tramite compilazione di um modulo che si trova disponibile esclusivamente sul sito: modainclusiva.sedpcd.sp.gov.br

3.4. Ad iscrizione fatta, il partecipante riceverà tramite “e-mail” un numero che lo indentificherà durante il concorso.

3.5. Conclusa l´iscrizione, il partecipante dovrà inviare il suo (i) lavoro (i), in un´unica spedizione, alla data di chiusura delle inscrizioni, al:

“VII Concurso Moda Inclusiva”

Secretaria de Estado dos Direitos da Pessoa com Deficiência

Rua: Auro Soares de Moura Andrade, 564 – Portão 10

01156-001 – Barra Funda – São Paulo – SP

3.5.1. Inoltrati i lavori all´indirizzo citato nella voce 3.5, il partecipante, dovrà inviare il (i) lavoro (i) digitalizzato (i), tramite “e-mail” all´indirizzo: [email protected]r

3.5.2. L´iscrizione sarà convalidata dopo la ricezione del (i) lavoro (i) all´indirizzo citato nella voce 3.5 e all´indirizzo “email” citato nella sottovoce 3.5.1.

3.6.: Per l´invio dei lavori (looks), devono essere osservati i seguenti criteri:

3.6.1. Invio del disegno di ogni “look” – in foglio formato A4 per la scheda del Bozzetto senza firma, con Scheda Tecnica allegata di ciascuno dei capi che lo compongono e scheda d´Ispirazione/Pannello di Tendenze (tutti disponibili sul sito) .

3.6.2. Saranno ammessi solamente i lavori in cui le schede, citate sotto la sottovoce 3.6.1, saranno conformi al formato/modello disponibile sul “sito”.

3.6.3. Il partecipante deve indicare il suo numero, ottenuto al momento dell´iscrizione, in ciascuna delle pagine, di modo che sia facilmente individuabile, messe in plico sigillato, come sopracitato nella voce 3.5.

3.6.4. I costi di spedizione saranno a carico del partecipante.

3.6.5.. Il materiale inviato non sarà restituito.

3.6.6. Il partecipante dovrà riservare il diritto di uso integrale sui diritti patrimoniali relativi ai lavori iscritti nel concorso dell´Estado de São Paulo, che potrà utilizzarli a scopo di divulgazione, nonché su libri, presentazioni, siti, o qualsiasi altro mezzo, purché sia sempre citato l´autore.

3.6.7. Si intende per look il capo o l´insieme dei capi inter-relazionati, che compongono una stessa proposta di abbigliamento specifico per persone disabili.

3.6.8. Il “look” presentato durante la sfilata dovrà essere consegnato, a fine evento, all´incaricato dell´Assessorato ai Diritti delle persone Disabili del Governo di San Paolo.

3.7. Il mancato rispetto alle esigenze previste dal Regolamento porterà alla squalifica automatica del “look” concorrente.

4. La Valutazione

4.1. Sarà nominata una Commissione Giudicante per valutare i lavori iscritti in fase di selezione.

4.2. Sarà anche costituito un Corpo di Giurati per scegliere tra i lavori selezionati dalla Commissione Giudicante i vincitori. Sarà vietata la partecipazione, nel Corpo dei Giurati, di persone che abbiano, con qualsiasi partecipante a questo Conscorso, vincoli quali: (i) coniuge, parente, consanguíneo o affini, in línea retta, oppure in línea collaterale fino al 3º grado; (ii) amico intimo o nemico mortale; (iii) creditore o/e debitore compresi coniuge o parenti in línea retta, oppure in línea collaterale fino al 3º grado e (iv) erede presuntivo, donatário o datore di lavoro.

4.3. I criteri secondo i quali i lavori saranno valutati sono: (i) adeguamento al tema; (ii) ricerca, sviluppo ed innovazione; (iii) creatività, (iV) stile e linguaggio di moda; e (v) scheda técnica.

4.4. La Commissione Giudicante sceglierà i 20 (venti) migliori lavori, i quali parteciperanno alla seconda fase del concorso.

4.5. Tutti i venti partecipanti selezionati riceveranno 8 (Otto) metri di tessuto dalla Vicunha Têxtil per confezionare i capi, secondo la disponibilitá del catalogo.

4.6. Non verranno forniti materiali e/o attrezzature ai partecipanti, rimanendo a loro carico la confezione dei capi di abbigliamento.

4.7. I 20 (venti) “look” selezionati dalla Commissione Giudicante saranno presentati al Corpo dei Giurati in sfilata, che si terrà in novembre del 2015, il giorno e luogo saranno divulgati successivamente.

4.8. Durante la sfilata, il Corpo dei Giurati sceglierà i 3 (tre) lavori piú meritevoli, in ordine decrescente di classifica, ai fini dell´asssegnazione del Premio.

4.9. La Commissione Giudicante è sovrana, ed ad essa compete la soluzione di casi ommessi. Sarà costituita da 3 (tre) membri, composta da: Cid Torquato Junior, Daniela Auler e Mario Queiroz.

4.10. Le decisioni prese dalla Commissione Giudicante non potranno essere soggette a ricorso.

4.11. Il Corpo deì Giurati sarà formato da 9 (nove) membri, di cui 01 (uno) appartenente all´Assessorato ai Diritti delle Persone Disabili del Governo di San Paolo e 8 (Otto) alla Società Civile. La lista con i nomi del Corpo dei Giurati sarà divulgata al momento opportuno.

4.12. Il voto sarà segreto.

5. La Classifica

5.1. Tutti i 20 (venti) lavori selezionati dalla Commissione Giudicante riceveranno un diploma di menzione d´onore di partecipazione al concorso. I tre primi classificati riceveranno, almeno, quanto segue:

5.1.1. 3º posto:

a. 50 (cinquanta) metri di tessuto secondo disponibilità del

catalogo /stock della Vicunha Têxtil;

b. Regalo Ciça & Renata Bijoux, secondo disponibilità del catalogo;

c. 1 (una) Borsa Carolina Cury secondo disponibilità del catalogo/stock;

d. Accesso all´evento “Pense Moda”;

e. 1 (uno) Kit ADCOS;

f. . Book delle tendenze Audaces.

5.1.2. 2º posto:

a. 80 (ottanta) metri di tessuto secondo disponibilità del catalogo/stock della Vicunha Têxtil;

b. Regalo Ciça & Renata Bijoux, secondo disponibilità del catalogo;

c. 1 (una) Borsa Carolina Cury secondo disponibilità del catalogo/stock;

d. Accesso all´evento “Pense Moda”;

e. 1 (uno) Kit ADCOS;

f. 1 (uno) Software Audaces Idea, insieme alla formazione (FAD), secondo la disponibilità di catalogo / stock della Audaces.

5.1.3. 1º posto:

a. 150 (cento cinquanta) metri di tessuto secondo disponibilità del catalogo /stock della Vicunha Têxtil;

b. Regalo Ciça & Renata Bijoux, secondo disponibilità del catalogo;

c. 1 (una) Borsa Carolina Cury secondo disponibilità del catalogo/stock;

1(uno) software di sistema per la crezaione, Audaces ideia, della azienda Audaces;

d. Accesso all´evento “Pense Moda”;

e. 1 (uno) Kit ADCOS;

f. 1 (uno) Software Audaces Idea, insieme alla formazione (FAD), secondo la disponibilità di catalogo / stock della Audaces.

g. Tirocinio rimunerato (un salario mínimo brasiliano) di un mese alla Vicunha Têxtil, periodo da definirsi.

5.2. I primi 3 classificati dovranno contattare i sostenitore entro all’11 dicembre 2015 tramite “e-mail” che sarà divulgato al momento opportuno, per la consegna dei premi.

6. La Divulgazione dei risultati

Divulgazione di venti (20) finalisti si svolgerà nel mese di agosto 2015 i “siti”:

6.1. La divulgazione dei venti (20) finalisti avverrà nel mese di agosto 2015, nei siti

pessoacomdeficiencia.sp.gov.br e modainclusiva.sedpcd.sp.gov.br

6.2. La divulgazione dei 3 (tre) primi classificati avverrà dopo la sfilata, durante l´evento di presentazione dei “looks”.

7. Le Disposizioni finali

7.1. Il presente regolamento si trova disponibile nel sito modainclusiva.sedpcd.sp.gov.br

7.2. Questo concorso è di stampo meramente culturale, non sono a carico dello Stato gli oneri relativi ai premi, eccetto il diploma di manzione d´onore di partecipazione al concorso.

7.3. Partecipanti che dovessero promuovere qualsiasi tipo di frode saranno sommariamente eliminati dal concorso, potendo pur rispondere ad eventuali azioni judiziarie.

7.4. Spetta all´iniziativa privata l´offerta dei premi, sia ai classificati che ai finalisti, o ad entrambi, cosi come alle categorie speciali.

7.5. I casi ommessi saranno decisi dal Coordinamento Generale del Concorso e il suo giudizio sarà inapellabile.

7.6. Per l´interpretazione giudiziaria del presente Regolamento prevalerà la versione originale in portoghese.

8. La Legislazione

8.1. A questo Regolamento si applicano le disposizioni di Legge n. 8.666/93 senza alterazioni.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento